SECONDA STAZIONE - Gesù, tradito da Giuda, è arrestato - Complesso di Maria SS.ma dello Splendore - Viale dello Splendore, 121 - 64021 Giulianova (Te).

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

SECONDA STAZIONE - Gesù, tradito da Giuda, è arrestato

Via Crucis

I nostri consigli... per le vostre vacanze.

 
L’ampia spiaggia a nord del porto, dotata di ogni tipo di struttura turistica. Giulianova - Una limpida distesa blu che incontra il cielo all’orizzonte, la natura dirompente della Regione Verde d’Europa alle spalle, il profumo intenso di fiori, e ancora palme, pini e oleandri a incorniciare un quadro di rara bellezza. Così si mostra agli occhi di un turista ammaliato il litorale giuliese, lungo e ben attrezzato, con un eccellente porto turistico.
La monumentale Via Crucis del Santuario di Maria Santissima dello Splendore a Giulianova (Te)
II SECONDA STAZIONE - Gesù abbraccia la sua croce
V. Adoramus te, Christe, et benedicimus tibi.
R. Quia per sanctam crucem tuam redemisti mundum.

Dal Vangelo secondo Marco 14, 43. 45-46
Arrivò Giuda e con lui una folla con spade e bastoni mandata dai sommi sacerdoti, dagli scribi e dagli anziani. Gli si accostò dicendo: " Rabbì " e lo baciò. Essi gli misero addosso le mani e lo arrestarono.
 
LA MONUMENTALE VIA CRUCIS DEL SANTUARIO DI MARIA SANTISSIMA DELLO SPLENDORE A GIULIANOVA (TE)<br />www.madonnadellosplendore.eu<br /><br />II STAZIONE<br />Gesù abbraccia la sua croce (“Annoverato tra gli empi”)<br />Dal Vangelo secondo Marco (15, 20) - Dopo essersi fatti beffe di lui, lo spogliarono della porpora e gli fecero indossare le sue vesti, poi lo condussero fuori per crocifiggerlo.<br /><br /><br />
MEDITAZIONE
Non come un eroe,
ma come il Servo,
tu, il figlio diletto
che sa donde viene e dove va,
accogli, con il cuore aperto e disarmato,
la banda di uomini mandata ad arrestarti
come un malfattore.
In testa, Giuda,
tuo discepolo ed amico,
compagno della prima ora.
Non rifiuti il suo bacio;
gli domandi solo:
" perché in questo modo? ".
Avresti voluto farlo uscire dalla sua prigione?
ma lui è ormai troppo impegnato
nel suo progetto;
troppo, ahimè, per tornare indietro.
E i tuoi discepoli...
fuggono, tutti.
 
ORAZIONE
Gesù, tu hai affrontato la prova
che per noi è la più dura da sopportare:
il tradimento e l'abbandono degli amici.
Aiutaci a rimanere in piedi,
in ogni circostanza,
senza chiudere il cuore all'Amore.
 
Tutti:
Pater noster, qui es in cælis:
Sanctificetur nomen tuum;
adveniat regnum tuum;
fiat voluntas tua, sicut in cælo, et in terra.
Panem nostrum cotidianum da nobis hodie;
et dimitte nobis debita nostra,
sicut et nos dimittimus debitoribus nostris;
et ne nos inducas in tentationem;
sed libera nos a malo.
Cuius animam gementem,
contristatam et dolentem
pertransivit gladius.
 
 Tratto dal Sito del Vaticano
Per secoli il Santuario Maria SS. dello Splendore è stato méta di speranza per infermi che hanno trovato fra le sue mura la vera essenza di vita, la capacità di reagire alle umane sventure, la forza necessaria per capire la nostra presenza su questa terra. I Padri Cappuccini, custodi del Santuario sin dal 1847, con le generose offerte dei fedeli e dell’amministrazione pubblica, in questi ultimi anni hanno realizzato importanti opere di ristrutturazione. L’angusto sentiero un tempo invaso da rovi che dal Santuario discende sino al mare, denominato Via Bertolino, è stato trasformato in un’ampia e panoramica strada, interamente ricoperta con travertino di Tivoli e porfido. Si tratta della monumentale Via Crucis, dotata di ampie piazzole per la sistemazione dei gruppi delle IX stazioni e ricca di scivoli per handicappati e di panchine, per alleggerire la fatica dei pellegrini meno giovani che vogliono ugualmente salire con Gesù e Maria il simbolico calvario. (Testo tratto da “Giulianova e il Santuario Maria Santissima dello Splendore”, Grafiche Ballerini, Pescara, 1992, pp. 37-39). I gruppi delle grosse statue di bronzo, realizzati tutti dallo scultore Ubaldo Ferretti (allievo di Pericle Fazzini), vengono offerti da fedeli, da organizzazioni varie e da Enti pubblici.
Festa della Madonna dello Splendore. Ecco il programma più atteso dalla comunità giuliese: tanti appuntamenti per festeggiare al meglio questa bellissima festa più amata dai giuliesi. La Festa della Madonna dello Splendore si conferma un appuntamento di grande rilievo e il programma 2016 è - come sempre - molto ampio e diversificato, dedicato a disegnare al meglio sia la connotazione religiosa che quella legata al divertimento, con tante iniziative per grandi e piccoli e per tutti i gusti. I festeggiamenti religiosi hanno avuto inizio domenica 10 aprile con la processione del simulacro della Madonna dalla Chiesa di San Flaviano al Santuario dei Padri Cappuccini e poi al Monastero dei Padri Benedettini. La mattina di venerdì 15 aprile vedrà un momento tutto dedicato allo sport per i più piccoli: a partire dalle ore 9.00, presso il campo della Scuola “G. Massi”, in Zona Orti, si inizierà con il Primo Memorial “Marco Ettore. Lo Sport con la S maiuscola” e la “Festa dello sport”. Ci sarà il mini torneo di calcio per la categoria Pulcini (per gli anni dal 2005 al 2007) e le staffette 4x100 con il Memorial “Carmela Di Emidio”. Sabato 16 aprile proprio alla figura di Ettorre sarà dedicato il Convegno: “Marco Ettorre: l'Atleta, il Tecnico, l'Uomo”, che si svolgerà dalle ore 16.30 presso il Loggiato Sottobelvedere con una serie di relazioni e di interventi per ricordare la figura di questo grandissimo uomo che ha svolto al meglio il suo lavoro nell'atletica locale. Alla fine del Convegno si svolgerà la premiazione degli atleti che hanno partecipato alla “Festa dello Sport”. Presso la Cripta di San Flaviano alle ore 18 ci sarà la presentazione della 35esima Rivista: “La Madonna dello Splendore. Domenica 17 aprile, alle ore 11.00, la Piccola Opera Charitas inaugurerà un momento importante dal punto di vista culturale con la mostra: “Credere la luce 6. Sotto il manto di Maria”, al Museo d'Arte dello Splendore. Dalle ore 18.30 avrà inizio la processione della Madonna che dal Monastero arriverà fino al Duomo di San Flaviano. Il passaggio del simulacro, oltre che dai fedeli, verrà seguito anche dalla banda musicale “Primo Riccitelli” di Bellante, diretta da Michele Furia, che eseguirà brani in sottofondo. L'appuntamento religioso presso il Duomo continuerà con il Santo Rosario meditato alle ore 18.00, dopo il quale avrà inizio il Triduo di Preparazione alla festa. Lunedì 18 aprile alle ore 21 l'appuntamento sarà di nuovo presso il Museo d'Arte dello Splendore. Sirio Maria Pomante parlerà di quanto sia intenso il rapporto tra la comunità di Giulianova e questo splendido culto mariano. La sua conferenza ha come titolo: “Su, Bertolino, levati e vanne tosto in Giulia”. Alle ore 18 si tornerà in Duomo per il Santo Rosario meditato e per il Triduo di preparazione alla festa. Martedì 19 aprile, alle ore 18.00, il primo appuntamento sarò di nuovo con il Santo Rosario meditato e con il Triduo presso il Duomo. Alle ore 21.00, nel Museo d'Arte dello Splendore, Federica Tribuiani parlerà sulla figura della Madonna interpretata dal punto di vista poetico. “In cielo, in terra, la figura della Madre nella poesia contemporanea” è il titolo della sua conferenza che si svolgerà anche con il prezioso ausilio di Domenico Canazza che reciterà alcuni brani poetici. Mercoledì 20 aprile, alle ore 21, al Museo d'Arte dello Splendore ci sarà la proiezione di “Lourdes”: girato dalla regista austriaca Jessica Hausner e uscito nelle sale nel 2009, è un film che racconta, con uno stile documentaristico, le vicende di alcuni pellegrini durante la loro visita al santuario. Alle ore 18.00 tornerà l'appuntamento presso il Duomo con il Santo Rosario meditato e con il Triduo di preparazione. Giovedì 21 aprile la giornata inizierò con la brillante esecuzione del Concerto Bandistico Municipale “Città di Caserta”: la banda sfilerà nelle vie di Giulianova a partire dalle 08.45 suonando brani diretti dal Maestro Orsini e alle ore 10 eseguirà il suo concerto di matinée presso Piazza Belvedere. Alle ore 11.45 presso il Lungomare Spalato, con la deposizione di una corona presso il monumento a loro dedicato, verranno ricordati i caduti in mare. Alle ore 18.00 la banda “Città di Caserta” sfilerà di nuovo suonando nelle vie di Giulianova per tornare in Piazza Belvedere e alle 20.45 sarà in concerto presso la Chiesa di Sant'Antonio. Alle 21.00 in Piazza Buozzi inizierà il concerto-spettacolo di “Vittorio Il Fenomeno”, grandissimo virtuoso dell'organetto. Venerdì 22 aprile alle ore 8.45 la giornata inizierà con la sfilata musicale del Gran Concerto Bandistico “Città di Pescara”, diretto dalla Maestra Antonella Nunziante. Alle ore 10.00 presso il Santuario si svolgerà la Santa Messa e a partire dalle 10.30 dal Duomo di San Flaviano avrà inizio la processione in onore della Madonna dello Splendore. Il programma religioso continua alle ore 12.00 in Piazza Belvedere con la Solenne Concelebrazione Eucaristica alla presenza del Vescovo di Teramo-Atri, S.E. Mons. Seccia. La batteria di fuochi artificiali della ditta Art Fireworks Allevi di Città di Sant'Angelo concluderà questa parte della giornata dedicando la luce dei suoi fuochi alla celebrazione della Madonna.
 
Come raggiungere la monumentale Via Crucis del Santuario della Madonna dello Splendore
In auto: uscita autostrada A14 - Casello: TERAMO-GIULIANOVA-MOSCIANO SANT'ANGELO, proseguire in direzione di Giulianova Alta, quindi seguire le indicazioni della segnaletica per il Santuario della Madonna dello Splendore. (Ampio parcheggio).
In treno:  dal parcheggio della stazione ferroviaria (Piazza Roma), servirsi del bus della linea "1", e scendere direttamente sul piazzale del Santuario della Madonna dello Splendore.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu